Sabato 29 Aprile 2017
Powered by Spearhead Software Labs Joomla Facebook Like Button


               

LA VALLE D’ITRIA

La Valle d’Itria, nel cuore della regione Puglia, giace fra le colline, dall’alto delle quali si può godere di un paesaggio vivace e variopinto: il verde della natura lussureggiante dei querceti, degli uliveti, dei vigneti; il bianco del latte di calce, che imbianca trulli, masserie e borghi antichi; il rosso della terra che ricopre il suolo con un sottile strato ma che consente una natura rigogliosa.

 

ALBEROBELLO

Alberobello rappresenta il cuore della Valle dei Trulli. Fondata nel XV secolo, è un pittoresco centro agricolo e turistico formato in gran parte da trulli (circa 1.500) che gli conferiscono una vaga aria fiabesca. Per il suo particolare interesse architettonico, Alberobello, è stata riconosciuta nel 1996 Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

 

LOCOROTONDO

Locorotondo, dal latino locus rotundus, indica la rotondità del colle su cui sorge il paese il cui territorio è caratterizzato da abitazioni rettangolari con tetti spioventi detti “cummerse” realizzati in chiancarelle, di cui è ricco il sottosuolo. Meravigliose ed incantevoli le stradine del centro storico di Locorotondo, dai muri bianchi di calce e dai balconi in ferro battuto ricolmi di cascate di gerani multicolore che creano uno scenario suggestivo. Da girare in bicicletta sono le 130 contrade che compongono la campagna, costellata di uliveti e di vigneti disposti con geometrica precisione. Da questi pregiati vigneti (Verdeca e Bianco d’Alessano) nasce il Bianco Locorotondo D.O.C., noto ben oltre i confini regionali, che unisce in sè la cultura e la tradizione contadina.

 

MARTINA FRANCA

Martina Franca è meta consigliata a tutti gli appassionati di barocco e di palazzi signorili. La città sorge su una collina che domina la Valle d’Itria, è uno dei maggiori centri della provincia di Taranto. Di straordinaria bellezza la basilica di San Martino e Santa Comasia, con portale e fregi che esaltano la fastosità del barocco. Incantevoli le stradine del centro storico dove si respira un’aria patinata di nobiltà, a cospetto di un patrimonio artistico-culturale ben conservato negli anni. Oltre alle sue bellezze architettoniche, la cittadina è nota per l’allevamento del cavallo Murgese, antico retaggio dei suoi primi abitanti, cavalieri provenzali, e dell’asino Catalano, importato in Puglia durante la dominazione spagnola.

 

CISTERNINO

Importante centro di origine messapica, si affaccia per un versante sulla Valle d’Itria e per l’altro sulla costa. Nel Medioevo fu abitato dai monaci basiliani profughi dall’Oriente in seguito a persecuzioni e conserva ancora le “specchie” (monumenti funebri) e i “dolmen” (tombe ed altari) del villaggio pre-romano. Le case del suo centro storico hanno un aspetto tipicamente orientale, con le corti nascoste e le scale esterne per collegare i piani. Incomparabile il panorama che offre lo scenario campestre della grande valle punteggiata dai trulli. Interessanti sono gli appuntamenti musicali e culturali, soprattutto nella stagione estiva.

 

OSTUNI

Si presenta con un nucleo antico con stradine, piazzette e vicoli che in passato facevano capo alle cinque porte munite di torri. Il monumento più importante di Ostuni è la cattedrale, uno dei più noti edifici sacri di importanza regionale. Spettacolare ad Ostuni è la costa, che presenta una serie di baie con coste frastagliate e con spiagge dalla sabbia bianca e fina che con la caratteristica macchia mediterranea è uno dei litorali più importanti della Puglia.

 

FASANO

La campagna che circonda Fasano è ricca di masserie, immersa nel verde di querce, pini, uliveti e vigneti, e dolcemente accarezzata dalla brezza marina proveniente da Torre Canne e Savelletri, rinomate località balneari lungo le quali si alternano spiagge e scogliere lambite da acque verde smeraldo. Da visitare l’antica città romana di Egnazia, fondata nel XIII secolo e la Selva di Fasano, che ospita lo Zoosafari e Fasanolandia.

 

CASTELLANA GROTTE

È nota principalmente per il complesso carsico delle Grotte di Castellana, tra i più vasti e suggestivi d’Italia. Centro agricolo e turistico della bassa Murgia, è situato al margine di una depressione carsica (valle di Genna), in una zona caratterizzata da doline, grotte, inghiottitoi e voragini. Nei dintorni dell’abitato, 1 km a sudovest, si trovano le celebri Grotte di Castellana, cavità carsiche che costituiscono la principale attrattiva turistica della zona, grotte che oggi sono meta di numerose visite turistiche e speleologiche.

 

POLIGNANO A MARE

Città natale del noto cantante italiano Domenico Modugno, si trova a circa trenta chilometri dal capoluogo Pugliese. Data la posizione strategica del suo centro abitato a picco sul mare, è da sempre stato considerato una porta verso il Mediterraneo e l’Oriente. Esso rappresenta, infatti, un importante crocevia commerciale e un punto di incontro di diverse culture. Nelle strutture urbane sono presenti tracce delle presenze araba, bizantina, spagnola e normanna. Polignano offre un mare cristallino dalle moltissime sfumature, dodici chilometri di litorale con numerose grotte scavate nelle rocce: per questi motivi è definita dai turisti la “Perla dell’Adriatico”. Il paesaggio marino della cittadina è caratterizzato da insenature e da grotte raggiungibili in barca, spesso fuse con le cantine delle abitazioni sovrastanti. Di particolare interesse, scientifico oltre che turistico, sono i fondali dell’incontaminato mare che si estende di fronte alla cittadina, meta ambita da parte di sub e amanti delle immersioni. La fertile campagna del comune è caratterizzata dalla presenza di lame, ricoperte dalla classica vegetazione mediterranea e dalla presenza di numerosi siti archeologici.

 

MONOPOLI

È un comune italiano di 49.607 abitanti della provincia di Bari, in Puglia. Si trova 43 km a sud-est del capoluogo ed è tra le città pugliesi sull’Adriatico, rappresenta uno dei porti più attivi e popolosi della regione. Si affaccia sul mare con il caratteristico centro storico che abbellisce il panorama costiero con antiche e alte mura di cinta, baluardo medioevale. Monopoli è anche detta la città delle cento contrade: l’agro infatti è diviso in varie località, denominate contrade, ciascuna con un nome che rievoca o la presenza di un’antica masseria o di una chiesa.

 

BARI

Situata su un piccolo promontorio ad Oriente,il capoluogo della regione è una terra ricca di testimonianze storico –artistiche di grande interesse. Alla maestosa presenza del Castello di Federico II di Svevia,si affiancano simboliche tracce di stucchi e decorazioni Barocche e costruzioni romantiche di spicco come la Cattedrale di San Sabino e la famosa Basilica di San Nicola.

 

CASTEL DEL MONTE

Situato sulla sommità di una collina circondata da boschi,questa costruzione,risalente al 1240,rappresenta sicuramente la più celebre testimonianza dell’estro architettonico di Federico II. Residenza dei caccia dello stesso sovrano,il misterioso edifici si caratterizza per la figura ottagonale della sua pianta cosi come delle torri che creano un indecifrabile spettacolo di luci ed ombre.

 

TRANI

Nota per la sua prgiata e luminosissima pietra calcarea, la città sorge su un’ampia insenatura naturale.Il castello al recente restaurato ha recuperato la luce originaria della sua pietra, famosa cattedrale che, come una gigantesca nave ancorata alla scogliera, con il suo alto campanile, rende inconfondibile la veduta dal mare di questo antoco borgo.

 

SASSI DI MATERA

A ridosso di una gravina creatasi dall’erosione di un torrente, sorge Matera, ”la città dei Sassi”. Esempio più emblematico di città troglodita, in cui l’uomo ha usato a scopo abitativo, matera possiede una pregevole raccolta di archeologico di età cronologicamente lontane: preistorica, romana, barocca.

Partner

     
     

Dicono di Noi

       

La Brochure

 

Festival della Valle d'Itria

MARTINA FRANCA

14 LUGLIO - 5 AGOSTO 2016

Offerte di Soggiorno