Sabato 24 Giugno 2017
Powered by Spearhead Software Labs Joomla Facebook Like Button


               

I sentieri del verde…
La natura è l’espressione più autentica di uno spettacolo che difficilmente manca di sorprendere il viaggiatore. A volte si presenta aspra a volte rigogliosa, piena di colori e di sfumature, ma sempre e comunque ricca di fascino e di grandi meraviglie. Una scoperta infinita che allieta gli itinerari naturalistici proposti per la Riserva Naturale del Parco delle Pianelle e del Parco delle Gravine.

 

IL PARCO DELLE PIANELLE
Un itinerario paesaggistico ambientale scandito da diversi sentieri che garantiscono il contatto autentico con la natura in qualsiasi stagione. Qui ad attendere il visitatore, vi è un ambiente intessuto con i colori e i profumi della natura che armoniosamente si è integrata con il paesaggio agrario. L’area boschiva, dichiarata riserva naturale, è contraddistinta da un sottobosco a macchia mediterranea, ampie radure in cui si alternano querce secolari, fragni, lecci, roverella, ornello e carpino. Ogni sentiero, della vipera del passero, ecc, offre uno scenario di suggestiva bellezza e di grande interesse botanico arricchito da piante erbacce quali l’orchidea, anche nella specie dell’orchidea a farfalla e di piante arbustive, come il cisto, pungitopo, rovo comune, mirto, biancospino, lentisco, lillatro, corbezzolo, corniolo. Questa riserva rappresenta il luogo privilegiato dell’ecosistema delle colline della Murgia, nelle quale si segnalano anche delle grotte, un tempo antichi rifugi di briganti.

 

LE GRAVINE
Le gravine sono antichi letti fluviali che seguendo percorsi tortuosi, spesso stretti tra alte gole, un tempo assai remoto sfociavano nel mar Jonio. Subito mostrano una natura selvaggia, rocce, caverne, voragini e macchie scomposte di verde, che facilmente fanno immaginare uomini primitivi che in quei luoghi inaccessibili trovarono rifugio. Ma se ci si inoltra, scendendo sentieri ripidi, si colgono invece tracce di orti, giardini, terrazzamenti, case ordinatamente scavate nelle rocce e chiese riccamente affrescate. Si scoprono così i luoghi della “civiltà rupestre”, ossia quel fenomeno antropico che si sviluppo, fiorì e tramontò in un lungo arco temporale, nel medioevo. Popoli interi che per motivi storici e socio-economici scelsero di vivere nelle viscere della terra pugliese, portandosi dietro culti e aspetti della quotidianetà.

 

IL MUSEO DEL PARCO DELLE PIANELLE
Ospitato nelle sale del settecentesco Palazzo Ducale, il Museo delle Pianelle custodisce testimonianze del ricco e prezioso patrimonio ambientale del nostro territorio che trova la sua massima espressione nel grande polmone verde del Parco naturale delle Pianelle. Il Museo, realizzato nel 1999 grazie ad un progetto del Comune portato avanti in collaborazione con il CNR, è oggi sede di convegni e congressi di particolare rilevanza culturale e scientifica.

Palazzo Ducale – Tel. 080 483 62 79 - Tel./Fax 080 483 62 61

Orario di apertura: 9.00 - 13.00 / 16.00 - 18.00

INGRESSO LIBERO

Chiusura: sabato e domenica

Riserva Naturale Regionale Orientata "Bosco delle Pianelle" - S.P. (Strada Provinciale) 581 Martina Franca – Massafra Km 14+900- 74015 Martina FrancaTelefono (+39) 080 440 09 50

Sito: www.boscopianelle.it  - E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Partner

     
     

Dicono di Noi

       

La Brochure

 

Festival della Valle d'Itria

MARTINA FRANCA

14 LUGLIO - 5 AGOSTO 2016

Offerte di Soggiorno